La risposta che non ti aspetti di Barilla a MGM

La risposta di Barilla è sicuramente stata d’impatto e ha visto una grande propagazione grazie al Viral Marketing. Ma facciamo un passo indietro. Cos’è il MGM? 

Il MGM, o Movimento Grandi Minuti, è un “movimento” rimasto quieto in tutti gli italiani per diversi anni ma che è esploso grazie a Marco Faccio, Founder di HUB09BrandPeople, che lo ha sostenuto al grido di “Pasta la Victoria Siempre!”. Marco e la sua agenzia hanno reso di pubblico dominio come un problema che tutti credevamo proprio, fosse in realtà un problema di tutti i consumatori di pasta. Attraverso MGM si è voluta dare risonanza al grattacapo quotidiano della ricerca del tempo di cottura, consuetudine quotidiana di tutte le popolazioni, ma sopratutto di noi italiani.

Dopo la nascita di questo “movimento”, diversi sono stati gli User Generated Content creati che hanno dimostrato il sostegno verso questa iniziativa tanto da far realizzare a brand come Garofalo e Pastificio Fabianelli il loro “packaging MGM”.

Dal canto suo Barilla, attraverso il lancio delle “Playlist Timer” su Spotify, sembra voler ovviare a questo grattacapo quotidiano liberando i consumatori dalla ricerca del tempo di cottura e addirittura accompagnarli durante questo tempo di attesa. Barilla, probabilmente, vuole raggiungere i suoi consumatori nel momento che si interpone tra la cottura del prodotto e il pasto, realizzando così un nuovo touchpoint per raggiungere quest’ultimo.

La risposta di Barilla a MGM

A parer mio Barilla sembra aver risposto al MGM a pieni voti. E voi che ne pensate?

Lascia un commento o condividi l’articolo taggando @letsstartup sui social mentre aspetti che la pasta sia ben al dente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *